Da oggi è vietata la plastica monouso 

14/01/2022

È entrato in vigore oggi il divieto di usare la plastica monouso, non biodegradabile e non compostabile, secondo la direttiva europea antiplastica Sup (Single use plastic) allo scopo di "prevenire e ridurre l’incidenza di determinati prodotti di plastica sull’ambiente, in particolare l’ambiente acquatico". Saranno dunque eliminati piatti, posate, bicchieri in plastica, cotton fioc, cannucce ecc., prodotti che, secondo le stime, vanno a comporre circa il 50% dei rifiuti abbandonati. Sarà anche vietata la vendita di contenitori e altri articoli realizzati in polistirene espanso e di alcuni attrezza da pesca contenenti plastica.  

Sono sempre ammessi i prodotti biodegradabili e compostabili con percentuali di materia prima rinnovabile uguali o superiori al 40% fino alla fine del 2023 e, a partire dal 1° gennaio 2024, superiori almeno al 60%, (Dlgs. 196/2021, in attuazione della direttiva Ue 2019/904). La norma prevede la possibilità di smaltire le scorte dei prodotti se è comprovata l'effettiva immissione sul mercato in data antecedente al 14 gennaio 2022. Altrimenti sono previste multe che andranno da 2.500 a 25.000 euro.

"Nella lotta alla plastica monouso non bisogna abbassare la guardia – ha dichiarato il presidente di Legambiente Stefano Ciafani -, anche perché con la pandemia, purtroppo, sono tornati prepotentemente gli oggetti di plastica usa e getta. Inoltre, in queste ultime settimane, stanno comparendo prodotti in plastica molto simili a quelli monouso ma riutilizzabili per un numero limitato di volte, come indicato nelle confezioni. Un modo, a nostro avviso, per aggirare il bando e che porta ad un incremento dell'utilizzo di plastica piuttosto che a una sua diminuzione”.
 

Tag:  direttiva europea antiplastica Sup (Single use plastic)

Sigla.com - Internet Partner
Condividi linkedin share facebook share twitter share