Slitta al 21 gennaio la decisione sulla tassonomia energetica dell'Ue

10/01/2022

Slitta al 21 gennaio l'adozione del testo della tassonomia energetica green che comprende anche nucleare e gas naturale nella transizione ecologico dell’Unione europea. La proposta della Commissione prevede infatti  "un ruolo per il gas naturale e il nucleare come mezzi per facilitare la transizione verso un futuro energetico basato prevalentemente su fonti rinnovabili". Inizialmente, la scadenza dell'esame e del pronunciamento dei singoli Stati circa il documento che delineerà le linee di sviluppo della politica energetica dell’Unione e dei singoli stati membri era stata fissata il 12 gennaio. 

È stata però ravvisata la necessità di “dare più tempo agli esperti di analizzare il testo", come ha dichiarato il portavoce della Commissione europea Eric Mamer. Sono infatti in corso consultazioni con gli Stati membri, perché in molti c'è disaccordo sul futuro del nucleare, con Paesi come la Francia, che guida il fronte favorevole, e la Germania e l'Austria fermamente contrarie. 
Sigla.com - Internet Partner
Condividi linkedin share facebook share twitter share