Sostenibilità, con il cappotto termico efficienza edifici a +50%

27/01/2022


Derivato al 100% da fonti rinnovabili, ovvero biomassa, Neopor© BMBcert™ è l'ultimo nato in casa Basf, multinazionale della chimica che da anni sviluppa soluzioni ad elevata performance tra cui materie prime per isolanti e che sta massicciamente investendo per migliorare il profilo ambientale dei propri prodotti. Gli isolanti realizzati a partire da questa materia prima soddisfano anche i criteri ambientali minimi edilizia (Cam) per accedere al superbonus governativo per interventi che contribuiscono all'efficientamento energetico delle abitazioni e che rappresentano, ormai, una priorità nella costruzione di un futuro a minore impatto ambientale. E, infatti, secondo i dati diffusi da Enea il 31 dicembre scorso, i cantieri 2021 finanziati con il superbonus sono stati quasi 70mila, per un investimento totale ammesso a detrazione che, a novembre, ammontava già a 11,94 miliardi di euro, di cui 8,28 miliardi per lavori già conclusi.

Con il solo intervento di isolamento dell'involucro edilizio, il cosiddetto "cappotto termico", la prestazione energetica della casa o dell'intero condominio aumenta fino al +50% oltre a consentire altri interventi, cosiddetti "trainati", tra cui la sostituzione degli infissi.
Il mancato isolamento degli edifici determina, invece, l'alto valore inquinante del settore residenziale italiano che, secondo fonti Ispra, con 17,5 milioni di case riscaldate a gas metano, è responsabile del 64% della quantità di polveri sottili Pm 2.5, del 53% di Pm10 e del 60% di monossido di carbonio.
 

Tag:  Basfcappotto termicoefficientamento energeticosostenibilità

Sigla.com - Internet Partner
Condividi linkedin share facebook share twitter share