Una via italiana per l'agroecologia

di Andrea Begnini

23/11/2021


Diversificazione colturale per promuovere una migliore sostenibilità ambientale, sociale ed economica dei sistemi agroalimentari, mantenendone però la capacità produttiva, la fornitura di servizi ecosistemici e promuovendo l'uso efficiente delle risorse. E quanto previsto da DiverImpacts, progetto europeo i cui primi risultati, a meno di un anno dalla sua conclusione, sono stati presentati oggi a Roma in occasione del convegno dal titolo «Diversificazione colturale, agroecologia e Pac: sinergie ed opportunità, organizzato dal Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria-Agricoltura e Ambiente (Crea) e Fondazione italiana per la ricerca in agricoltura biologica e biodinamica (Firab). 

DiverImpacts si è posto l'obiettivo di studiare nel dettaglio gli effetti della diversificazione colturale sui sistemi agroalimentari e di identificare le misure che ne possono promuovere l'adozione. Il progetto europeo, finanziato nell'ambito di Horizon 2020, il programma quadro dell'Unione europea per la ricerca e l'innovazione, ha 33 partner, fra cui il Crea, con il suo centro di Agricoltura e Ambiente, e la Firab ed è coordinato dall'Inrae, l'Istituto nazionale francese di ricerca per l'agricoltura, l'alimentazione e l'ambiente. 

“A meno di un anno dalla sua conclusione - afferma Stefano Canali, dirigente di ricerca del Crea e capofila dell'ente per il progetto DiverImpacts - il progetto ha permesso di raggiungere diversi risultati, che insieme alle evidenze emerse nel quadro di altri due progetti europei di ricerca, (Diverfarming e Agrecology For Europe - Ae4Eu) e sulle iniziative in tema di agroecologia promosse in seno al Comitato Permanente europeo per la Ricerca in Agricoltura, Scar - Agroecology working group, potranno contribuire alla discussione in corso, finalizzata alla definizione di una via italiana per la nuova Pac”.
 

Tag:  agricoltura sostenibileagroecologiaDiverimpactssostenibilità ambientale economica e sociale

Sigla.com - Internet Partner
Condividi linkedin share facebook share twitter share